BENVENUTI AL CINEMA ALBATROS

PRIMA VISIONE

BIGLIETTI: INTERO € 6.00 - RIDOTTO € 5.00 - Soci DLF € 4.50

PREVENDITA PER TUTTI GLI SPETTACOLI

In pochi passi acquista il Tuo biglietto  assicurandoTi il posto che preferisci!

                                       SCHERMO

IL VEGETALE

DAL 15 AL 21 FEBBRAIO

 

ORARI

 

GIO 15 ORE 17.00

VEN 16 ORE 17.00

SAB 17 ORE 14.30-16.00-21.45

DOM 18 ORE 15.00-18.45

LUN 19 ORE 17.00-21.00

MAR 20 ORE 17.00-21.00

MER 21 ORE 17.00 

 

"Dopo aver rovinato la discografia italiana mi sembra giusto rovinare anche il cinema". Parola di Fabio Rovazzi che, dopo aver espugnato le radio a suon di tormentoni, ironicamente "promette" di portare scompiglio in sala con Il vegetale. Scritto e diretto da Gennaro Nunziante (regista dei film di Checco Zalone), il film vede il giovane Fabio (Rovazzi) alle prese con un padre ingombrante e una sorellina capricciosa e viziata che lo considerano un buono a nulla, un "vegetale" appunto. Lo sfortunato neolaureato in cerca di un impiego reagisce al disprezzo della sua famiglia e degli esigenti datori di lavoro, quando un evento inatteso rimescola i ruoli offrendogli una preziosa occasione. Fra situazioni comiche e trovate paradossali, il protagonista dovrà reinventare la sua vita. Accanto all'esordiente Rovazzi, nel cast troviamo Luca Zingaretti, Ninni Bruschetta e Paola Calliari.

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

DAL 15 AL 21 FEBBRAIO

-RARI

 

GIO 15 ORE 18.45-21.00

VEN 16 ORE 18.45-21.00

SAB 17 ORE 17.45-19.45

DOM 18 ORE 16.45-21.00

LUN 19 ORE 18.45

MAR 20 ORE 18.45

MER 21 ORE 18.45-21.00

 

 

"Tre Manifesti a Ebbing, Missouri segue le tragicomiche vicende di una madre in cerca di giustizia per la figlia, che ingaggia una lotta contro un disordinato branco di poliziotti pigri e incompetenti. Dopo mesi trascorsi senza passi in avanti nelle indagini sull'omicidio di sua figlia, Mildred Hayes (Frances McDormand) decide di prendere in mano la situazione e "rimbeccare" le indolenti forze dell'ordine. Sulla strada che porta in città, la madre furente noleggia tre grandi cartelloni pubblicitari sui quali piazza una serie di messaggi polemici e controversi, rivolti al capo della polizia William Willoughby (Woody Harrelson). Lo stimato sceriffo di Ebbing prova a far ragionare la donna, ma quando viene coinvolto anche il vice Dixon (Sam Rockwell), uomo immaturo dal temperamento violento e aggressivo, la campagna personale di Mildred si trasforma in una battaglia senza esclusione di colpi, calci, schiaffi, morsi, insulti e frasi scurrili. Presentato in concorso alla settantaquattresima edizione della Mostra del Cinema di Venezia (dove si è aggiudicato il premio per la migliore sceneggiatura), al Festival di Toronto e al Festival di San Sebastian. 

ELLA & JOHN

DAL 22 AL 28 FEBBRAIO

 

ORARI:

 

GIO 22 ORE 18.30-21.00

VEN 23 ORE 18.30-21.00

SAB 24 ORE 16.45-18.45-21.00

DOM 25 ORE 16.45-18.45-21.00

LUN 26 ORE 18.30-21.00

MAR 27 ORE 18.30-21.00

MER 28 ORE 18.30-21.00

 

 

 

"The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e JohnSpencer (Helen Mirren e Donald Sutherland, diretti da Paolo Virzì, al suo primo film in lingua inglese) andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d'estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima, insieme sembrano comporre a malapena una persona sola e quel loro viaggio in un'America che non riconoscono più - tra momenti esilaranti ed altri di autentico terrore - è l'occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all'ultimo istante.

I PRIMITIVI

DAL 22 AL 28 FEBBRAIO

 

ORARI:

 

GIO 22 ORE 16.45

VEN 23 ORE 16.45

SAB 24 ORE 15.00

DOM 25 ORE 15.00

LUN 26 ORE 16.45

MAR 27 ORE 16.45

MER 28 ORE 16.45

 

All’alba dei tempi, la vita del cavernicolo Dag (Riccardo Scamarcio) scorre tranquilla tra mammut lanosi, creature preistoriche e natura incontaminata. Ampio sorriso e chioma leonina, Dag è allo stesso tempo il guerriero più audace e incapace della sua adorabile e bizzarra tribù. Armato di buoni propositi e di una preistorica lancia spuntata, ha finalmente l'occasione di mostrare il suo valore quando un pericolo imminente minaccia di distruggere la sua casa.
I tempi stanno cambiando, e il perfido signore del Bronzo Lord Nooth (Salvatore Esposito) è intenzionato a porre fine all'Età della Pietra, innescando una svolta prematura nella storia dell'umanità. Lo scapigliato scontro tra civiltà per il dominio del pianeta prende la forma di un'epica sfida in un gioco, sconosciuto per lo scoordinato gruppo di primitivi ma non per la squadra di nemici, già maestri in campo grazie a Dribblo (a cui presta la voce il calciatore Alessandro Florenzi). Contro ogni probabilità di vittoria e schierandosi contro il parere del prudente e saggio Barbo (Corrado Guzzanti) Dag insegnerà a Grullo (Greg), Gordo (Chef Rubio) e agli altri imbranati cavernicoli come giocare… a calcio! La situazione migliora però quando Dag recluta tra i suoi anche l'energica Ginna (Paola Cortellesi), appassionata tifosa, pronta a mettere in riga la squadra di scansafatiche. L'allenamento si svolge tra vulcani ribollenti, geyser fumanti e canyon rocciosi, dove I primitivi impareranno a superare i propri limiti e a credere in sé stessi. Nonostante i tentativi di Lord Nooth di indebolire gli avversari nascondendo segreti importanti sul loro passato, niente e nessuno riuscirà a fermarli.

LA FORMA DELL'ACQUA

DALL'1 AL 14 MARZO

 

ORARI

 

GIO 1 ORE 17.00-19.00-21.00

VEN 2 ORE 17.00-19.00-21.00

SAB 3 ORE 15.00-17.00-19.00-21.00

DOM 4 15.00- 17.00-19.00-21.00

LUN 5 ORE 17.00-19.00-21.00

MAR 6 ORE 17.00-19.00-21.00

MER 7 ORE 17.00-19.00-21.00

GIO 8 ORE 18.30-21.00

VEN 9 ORE 18.30-21.00

SAB 10 ORE 16.45-19.00-21.15

DOM 11 ORE 16.45-19.00-21.15

LUN 12 ORE 18.30-21.00

MAR 13 ORE 18.30-21.00

MER 14 ORE 18.30-21.00

 

 

Nella sua nuova opera, La forma dell'acqua, il visionario Guillermo del Toro racconta una fiaba gotica ricca di suggestioni fantasy, ambientata nel pieno della Guerra Fredda americana (siamo nel 1963) e incentrata su una giovane eroina senza voce. 
A causa del suo mutismo, l'addetta alle pulizie Elisa (Sally Hawkins) si sente intrappolata in un mondo di silenzio e solitudine, specchiandosi negli sguardi degli altri si vede come un essere incompleto e difettoso, così vive la routine quotidiana senza grosse ambizioni o aspettative. 
Incaricate di ripulire un laboratorio segreto, Elisa e la collega Zelda (Octavia Spencer) si imbattono per caso in un pericoloso esperimento governativo: una creatura squamosa dall'aspetto umanoide, tenuta in una vasca sigillata piena d'aqua. Eliza si avvicina sempre di più al "mostro", costruendo con lui una tenera complicità che farà seriamente preoccupare i suoi superiori.

BELLE & SEBASTIEN   AMICI PER SEMPRE

DALL'8 AL 21 MARZO

 

ORARI

 

GIO 8 ORE 16.45

VEN 9 ORE 16.45

SAB 10 ORE 15.00

DOM 11 ORE 15.00

LUN 12 ORE 16.45

MAR 13 ORE 16.45

MER 14 ORE 16.45

GIO 15 ORE 17.00

VEN 16 ORE 17.00

SAB 17 ORE 15.00

DOM 18 ORE 15.00

LUN 19 ORE 17.00

MAR 20 ORE 17.00

MER 21 ORE 17.00

 

Sebastien è cresciuto, ha 12 anni e con Belle sono ancora inseparabili, anzi la famiglia si è allargata con l'arrivo di tre splendidi cuccioli di cui Sebastien si prende cura con tanta buona volontà. Una sera a casa del nonno ascolta una conversazione tra Pierre, suo padre, ed Angelina, da poco sposi, scoprendo le loro intenzioni di trasferirsi presto in Canada. Sebastien è amareggiato, non vuole lasciare il nonno che invece lo sprona a scoprire il mondo. La situazione si complica con l’arrivo di un presunto proprietario di Belle che vuole portargliela via, ma Sebastien è testardo e farà di tutto per non separarsi dalla sua migliore amica a quattro zampe.

THE POST

DAL 15 AL 21 MARZO

 

ORARI

 

GIO 15 ORE 18.45-21.00

VEN 16 ORE 18.45-21.00

SAB 17 ORE 16.45-18.45-21.00

DOM 18 ORE 16.45-18.45-21.00

LUN 19 ORE 18.45-21.00

MAR 20 ORE 18.45-21.00

MER 21 ORE 18.45-21.00

 

Daniel Ellsberg del New York Times, che in The Post di Steven Spielberg sarà interpretato da Zach Woods, nel 1971 aveva convinto il proprio quotidiano a iniziare la pubblicazione delle Pentagon Papers, documenti riservati che dimostravano come riguardo la guerra in Vietnam la presidenza di Lyndon B. Johnson avesse mentito non solo al pubblico ma pure al Congresso. L'allora presidente Nixon e la sua amministrazione si opposero e fu ottenuta, dalla corte federale, una ingiunzione che ne vietava la pubblicazione il 14 giugno 1971. Il Times naturalmente fece appello alla corte Suprema e nel mentre, già il 18 giugno 1971, il Washington Post iniziò a pubblicare a sua volta le Pentagon Papers. Era stato lo stesso Ellsberg, il whistle blower di allora (parola che indicava in origine chi suona il fischietto per avvertire il pubblico di un pericolo) a consegnare i documenti a un giornalista del Post, Ben Bagdikian. Questi le passò al suo editor Ben Bradlee (Tom Hanks), il quale fu spalleggiato da Kay Graham (Meryl Streep) che gestiva la proprietà del giornale. Ovviamente il governo cercò di fermare di nuovo la pubblicazione, ma questa volta il giudice fu dalla parte della libertà di stampa, con sentenza poi confermata a fine mese dalla corte suprema, dando il là alla diffusione su scala nazionale delle Pentagon Papers.

The Papers era infatti il primo titolo di quello che ora è The Post, ossia il prossimo film di Steven Spielberg che vanta nel cast il meglio della recitazione americana a partire dai protagonisti e divi liberal Tom Hanks e Meryl Streep. 

CHIAMAMI COL TUO NOME

DAL 22 al 28 MARZO

 

Chiamami col tuo nome è una struggente storia d'amore e amicizia, sullo sfondo della riviera ligure nella calda estate del 1988. Nonostante la sua giovane età, il diciassettenne Elio (Timothée Chalamet), si dimostra un musicista colto e sensibile, più maturo e preparato dei suoi coetanei. Figlio di un professore universitario che ogni anno ospita uno studente straniero impegnato nella stesura della tesi di post dottorato, Elio attende nella villa di famiglia l'arrivo di un nuovo allievo di suo padre. A risalire il vialetto per trascorrere le vacanze estive nella tenuta Perlman è il giovane Oliver (Armie Hammer) un ventiquattrenne statunitense bello e affascinante. I suoi modi disinvolti colpiscono immediatamente l'adolescente impacciato, che comincia ad affacciarsi all'amore. Gli incontri tra i due giovani sono permeati da un'intensità unica e palpabile: tra lunghe passeggiate, nuotate e discussioni, nasce tra loro un desiderio travolgente e irrefrenabile.

ORE 15.17 ATTACCO AL TRENO

PROSSIMAMENTE

 

Nelle prime ore della sera del 21 agosto del 2015, il mondo ha assistito stupefatto alla notizia divulgata dai media, di un tentato attacco terroristico sul treno Thalys 9364 diretto a Parigi, sventato da tre coraggiosi giovani americani che viaggiavano per l'Europa. Ore 15:17 - Attacco al treno (The 15:17 to Paris), il nuovo film di Clint Eastwood, ripercorre le vite di questi tre amici, dai problemi dell'infanzia, alla ricerca del loro posto nel mondo, fino alla serie di sfortunati eventi che hanno preceduto l'attacco. Durante quell'esperienza straziante, la loro amicizia non ha mai vacillato, trasformandosi nella loro arma più potente e che ha consentito loro di salvare le vite di oltre 500 passeggeri presenti a bordo.

A CASA TUTTI BENE

PROSSIMAMENTE

 

Il nuovo film di Gabriele Muccino, A casa tutti bene è il ritratto di una grande famiglia riunita per festeggiare le Nozze d'Oro dei nonni.
Sbarcati a Ischia, dove la coppia di pensionati si è trasferita a vivere, figli e nipoti si ritrovano bloccati sull'isola a causa di un'improvvisa mareggiata che impedisce ai traghetti di raggiungere la costa. Il nutrito nucleo/cast composto tra gli altri da Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi e Carolina Crescentini, sarà costretto a fermarsi più a lungo del previsto sull'isoletta napoletana, sotto lo stesso opprimente tetto e in compagnia di numerosi parenti invadenti. Il confronto inevitabile farà riemergere antiche questioni in sospeso, riaccenderà conflitti e gelosie del passato, inquietudini e paure mai sopite. Ci sarà persino un colpo di fulmine, o forse è solo la tempesta che imperversa all'esterno.
Anche se L'estate addosso era già un film italiano, perché parlato nella nostra lingua e interpretato per metà da attori non statunitensi, A casa tutti bene segna il ritorno ufficiale di Gabriele Muccino in patria, tanto che lui stesso lo ha definito fin dal principio "il film del ritorno a Itaca", paragonandosi a un Ulisse, se non più anziano, comunque più saggio del personaggio nato dalla fantasia di Omero, un uomo pacificato che ha firmato un'opera personalissima incentrata innanzitutto sulla famiglia, una grande famiglia, in questo caso.

LADY BIRD

PROSSIMAMENTE

 

Lady Bird è il sofisticato, ricercatissimo soprannome che l'adolescente Christine MacPherson (Saoirse Ronan) sceglie per se stessa. Nata e cresciuta a Sacramento, in California, Christine sogna di trasferirsi in una grande città cosmopolita della costa orientale (“o nel luogo in cui gli scrittori si appartano nei boschi”) per frequentare una prestigiosa università dove vivere avventure e scovare opportunità a ogni angolo. Giunta all'ultimo anno di liceo, la sua domanda di ammissione al college è povera di crediti extracurriculari, così per accedere al corso di studi dei suoi sogni, la diciassettenne è costretta a iscriversi al club teatrale del suo liceo. Animata da un incontenibile spirito di ribellione, una dispettosa indole anarchica e un'ambizione sfrenata che sogna di appagare lontano da casa, Christine scoprirà nel teatro un posto accogliente, un luogo dove incontrare nuovi amici e fare nuove esperienze; un rifugio dal rapporto complicato con la madre ipercritica e affettuosa, che vorrebbe che sua figlia diventasse “la migliore versione di se stessa”, e da un padre rimasto da poco disoccupato. Il giorno della partenza si avvicina, ma l'eccentrica Christine ha ora l'opportunità di esplorare le tappe dell'adolescenza che ha sempre rimandato: le mascalzonate, i balli scolastici, i primi amori.

PUOI BACIARE LO SPOSO

PROSSIMAMENTE

 

In Puoi baciare lo sposo, la commedia diretta da Alessandro Genovesi, Antonio (Cristiano Caccamo) ha finalmente trovato l'amore della sua vita, Paolo (Salvatore Esposito), con il quale convive felicemente a Berlino. Nell'entusiasmo di una tenera dichiarazione d’amore, Antonio chiede a Paolo di sposarlo ma ora viene il momento di affrontare le due famiglie. Decidono quindi di partire insieme per l'Italia, destinazione Civita di Bagnoregio, dove vivono i genitori di Antonio: la madre Anna (Monica Guerritore) e il padre Roberto (Diego Abatantuono), Sindaco progressista del paese che ha fatto dell’accoglienza e dell'integrazione i punti di forza della sua politica. Ai due innamorati si uniscono, per un viaggio pieno di rivelazioni e sorprese, la loro bizzarra amica Benedetta (Diana Del Bufalo) e il nuovo coinquilino Donato (Dino Abbrescia). Anna accetta subito l'intenzione del figlio di unirsi civilmente a Paolo a patto che vengano rispettate tutte le tradizioni e alcune condizioni: alle nozze dovrà partecipare la futura suocera, bisognerà invitare tutto il paese, dell’organizzazione se ne dovrà occupare Enzo Miccio, wedding planner per eccellenza e i ragazzi dovranno essere uniti in matrimonio dal marito, con tanto di fascia tricolore. La madre di Paolo, Vincenza (Rosaria D’Urso), parteciperà alle nozze? Ma soprattutto, Roberto sosterrà la scelta di suo figlio?

IL FILO NASCOSTO

PROSSIMAMENTE

 

Il nuovo film di Paul Thomas Anderson, Il filo nascosto, dipinge un ritratto illuminante di un artista e di un percorso creativo, e delle donne che fanno funzionare il suo mondo.
Nella cornice glamour e scintillante della Londra degli anni Cinquanta, il sarto Reynolds Woodcock (Daniel Day-Lewis) dirige insieme con sua sorella Cyril (Lesley Manville) la celebre House of Woodcock, inconfondibile marchio di stile e bellezza, richiesto da reali, stelle del cinema, ereditiere, socialiste, debuttanti e nobildonne. Gli originali e moderni capi firmati proiettano Woodcock al centro della moda britannica, e consacrano il suo nome come uno dei più conosciuti e ammirati del dopoguerra. Nonostante la conoscenza dei desideri e della figura femminile, lo scapolo impenitente considera l'amore un privilegio precluso a un artista del suo calibro, e preferisce intrattenersi con donne diverse che gli forniscono la giusta dose di ispirazione e compagnia. Finché non incontra Alma (Vicky Krieps), ragazza ambiziosa e caparbia che riesce a insinuarsi nel suo cuore come musa e come amante, sconvolgendo da un giorno all'altro la sua perfetta vita su misura.

SCONNESSI

PROSSIMAMENTE

 

Quando gli eccentrici componenti di una famiglia allargata si ritrovano in un isolato chalet di montagna senza connessione internet, gli sfortunati "Sconnessi" dovranno rispolverare rudimenti di comunicazione diretta e tornare a confrontarsi gli uni con gli altri.
L'unico a non risentire dell'assenza di rete è il capostipite Ettore (Fabrizio Bentivoglio), noto scrittore, guru dell'analogico e nemico pubblico di internet, colpevole di aver organizzato la rimpatriata in occasione del suo compleanno. L'intento dell'uomo è quello di far avvicinare i due figli - Claudio (Eugenio Franceschini), giocatore di poker on line, e Giulio (Lorenzo Zurzolo), liceale nerd e introverso - alla seconda moglie Margherita (Carolina Crescentini), incinta al settimo mese. Inaspettatamente però il gruppo si allarga quando alla gita fuori porta si uniscono anche Achille (Ricky Memphis), fratellastro di Margherita appena cacciato di casa dalla moglie, e Tea (Giulia Elettra Gorietti), giovane fidanzata di Claudio e devota fan di Ettore; e quando ad attenderli in montagna trovano l'affidabilissima tata ucraina Olga (Antonia Liskova) accompagnata dalla figlia Stella (Benedetta Porcaroli), adolescente dipendente dai social network. La lista degli ospiti indesiderati si conclude con Palmiro (Stefano Fresi), il fratello bipolare di Margherita e Achille, fuggito dalla casa di riposo. L'assenza di connessione sorprende l'impotente combriccola, la cui reazione al black out telematico avrà conseguenze catastrofiche e rocambolesche.

             STAGIONE 2017/2018 CON IL CONTRIBUTO DI

Sei il visitatore n*

SEGUICI SU FACEBOOK!

                                                 

Stagione 2016/2017 con il contributo di

Clicca sull'immagine per visualizzare tutte le offerte della settimana!!!